Tutto merito della Swift-Tuttle

Il 13 agosto, durante le ultime ore della notte, ci sarà il massimo dello sciame delle Perseidi, forse in assoluto la pioggia meteorica più famosa. Le stelle cadenti associate a questo sciame sono comunque già visibili e si renderanno tali sino all’inizio dell’ultima settimana di agosto.
La cometa che ha dato origine a questo sciame è la Swift-Tuttle, una cometa periodica con periodo orbitale di di 133 anni, è stata scoperta nel 1862 (e difatti l’ultimo passaggio al perielio è avvenuto nel 1995); è un corpo celeste con diametro 26 km e quando è stata scoperta brillava come una stella sfocata di 2a grandezza (c’è chi ha addirittura previsto che nel 2126 sarà più luminosa della magnitudine 0!)
Le prime osservazioni dello sciame delle Perseidi furono fatte dai Cinesi nel 36 d.C. Nel 1866, a seguito del passaggio al perielio della Swift-Tuttle del 1862, l’astronomo italiano Giovanni Virginio Schiaparelli scoprì il legame tra gli sciami meteorici e le comete. La scoperta è contenuta in uno scambio di lettere con Padre Secchi. Il nome di questo sciame meteorico deriva dal fatto che il radiante, ossia il punto dal quale sembrano provenire tutte le scie, è situato all’interno della costellazione di Perseo. Quest’anno il massimo si trova praticamente in corrispondenza del novilunio, per cui lo spettacolo dovrebbe essere assicurato.
Il Galassiere

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: