Il modello cosmologico standard (1)

Sul sito Astronomia.com segnaliamo l’articolo: Il modello cosmologico standard ΛCDM – Parte I: cos’è e come si ricava di Enrico Corsaro. Spesso nei libri divulgativi, in televisione, e ancor di più in internet sentiamo parlare di materia oscura ed energia oscura quali costituenti del nostro Universo. Quello che succede però è che non viene proposta al lettore o all’ascoltatore una visione più d’insieme del problema, dando per scontato che l’Universo sia fatto di materia ed energia oscura e che il tutto sia oramai ampiamente verificato sperimentalmente, cosa che invece non sussiste. In questo articolo cercheremo di capire come sia possibile ottenere questa rappresentazione dell’Universo così accreditata dai cosmologi e cosa essa comporti, per costruire le basi che poi utilizzeremo nell’articolo successivo per vedere come di fatto si ottengano le percentuali di materia ed energia oscura dell’Universo e la geometria dello spazio-tempo tramite l’uso di un particolare dato osservativo, le cosiddette candele standard.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: