Messier 67, un ammasso sorprendente

Individuarlo ad occhio nudo è una sfida difficilissima da vincere, ma se avete anche un piccolo binocolo, vi sarà più facile osservare l’ammasso stellare Messier 67, o più brevemente M67. Lo si può cercare in queste sere di aprile, verso sud ovest, in direzione della costellazione del Cancro. La ricerca è agevolata dalla presenza nelle vicinanze del pianeta Giove, luminosissimo. M67 si trova a quasi tremila anni luce da noi, è costituito da circa 500 stelle ed è antichissimo: si stima che la sua età sia superiore ai 3 miliardi di anni. Ma questo ammasso è recentemente tornato alla ribalta per via della scoperta, grazie allo spettrografo Harps dell’ESO, di tre esopianeti. Uno di questi è in orbita intorno a una stella straordinaria – una di quelle più simili al Sole che si conosca. Di fatto questo è il primo pianeta ad essere stato scoperto attorno a un gemello del Sole in un ammasso stellare e il merito è anche di alcuni ricercatori italiani e dell’INAF.
Le mappe del cielo che mostrano dove trovare l’ammasso Messier 67 e le informazioni sui fenomeni più interessanti da osservare in questo mese potete trovarle nel video su Media Inaf.
di Marco Galliani (INAF)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: